XXII EDIZIONE DEL MASTER

LE SELEZIONI PER L’A.A. 2021/22 SONO APERTE E CHIUDERANNO IL 31 MARZO 2022!

Scarica il bando 2021/22

Il Master si propone di formare e riqualificare, attraverso un percorso formativo innovativo di tipo interdisciplinare, figure professionali nei differenti campi dell’economia e della gestione dei beni, delle attività e dei servizi culturali, attraverso una particolare sintesi di contenuti propri dell’analisi socio-economica, delle pratiche di governo e gestione aziendale, del diritto amministrativo e della progettazione integrata in campo culturale

N. 4 Borse di studio INPS in favore dei dipendenti della P.A. I candidati aventi i requisiti per ottenere il contributo, oltre a presentare la domanda al sito www.inps.it., devono allegare alla domanda di iscrizione al Master:

  • il Nulla-Osta alla partecipazione da parte dell’amministrazione di appartenenza
  • una relazione della stessa amministrazione in cui sono esposte le motivazioni che supportano la candidatura, anche con riferimento alle particolari caratteristiche professionali del dipendente
  • una dichiarazione con cui esprimono un ordine di preferenza per l’assegnazione del contributo INPS o SNA.

A seguito della pubblicazione sul sito di Ateneo della lista degli idonei all’iscrizione al master, i candidati avranno a disposizione CINQUE GIORNI per presentare all’INPS la domanda.

ALTRE RIDUZIONI

  • Per i dipendenti della P.A. sarà applicato uno sconto pari ad un massimo del 50% sul costo totale del master. Il dipendente pubblico che vuole usufruire di tale scontistica dovrà allegare alla domanda anche il modulo di autocertificazione dello “status di dipendente pubblico” reperibile al eguente link:
    http://web.uniroma2.it/module/name/Content/newlang/italiano/navpath/SEG/section_parent/5996 .
  • Per gli studenti con invalidità riconosciuta pari o superiore al 66%, ovvero con riconoscimento di handicap ai sensi dell’articolo 3, comma 1 e 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 è previsto l’esonero dal contributo di iscrizione e il pagamento di una quota ridotta nella misura di € 330,00 totali.
“Quello che molti ignorano è che il nostro cervello è fatto di due cervelli. Un cervello arcaico, limbico, localizzato nell’ippocampo, che non si è praticamente evoluto da tre milioni di anni a oggi, e non differisce molto tra l’homo sapiens e i mammiferi inferiori. Un cervello piccolo, ma che possiede una forza straordinaria. Controlla tutte quelle che sono le emozioni. Ha salvato l’australopiteco quando è sceso dagli alberi, permettendogli di fare fronte alla ferocia dell’ambiente e degli aggressori. L’altro cervello è quello cognitivo, molto più giovane. E’ nato con il linguaggio e in 150mila anni ha vissuto uno sviluppo straordinario, specialmente grazie alla cultura.”  Rita Levi di Montalcini